Bio

CarloAlberto Biazzi nasce a Cremona e si laurea in Lettere e Filosofia con la specializzazione in Scienze e Tecnologie delle Arti e dello Spettacolo, indirizzo regia, all’università di Brescia. Seguono, poi, il corso “Write for the movies” a Londra sulla scrittura cinematografica e due master di sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia.

Nel 2013 gira l’horror “Il bosco dei sorrisi erranti”, un corto che vince il “Pistoia Film Festival”, mentre il 2014 è la volta de “Ricordi di un partigiano”, un cortometraggio realizzato con il contributo della Film Commission Lombardia e grazie all’appoggio di alcune personalità importanti del panorama cinematografico.

Nel 2016 scrive e dirige il film “Il padre di mia figlia”, con Giulio Scarpati e fotografia di Luciano Tovoli che viene presentato al Festival di Cannes e ad altri festival internazionali.

Dal 2016 è presidente della casa di produzione Remor Film

Attualmente è in produzione con il film Al di là del mare, una vicenda ambientata nel dopoguerra con protagonisti Eros Pagni e Serena Grandi.

Nel 2021 firma la sceneggiatura Forte e gentile, un documentario sulla collezione privata di dipinti della banca BNL, doppiato alla Pumais Due con le voci di Giuppy Izzo e Myriam Catania.

A  novembre 2014 esce in libreria il suo primo romanzo “L’ultima luna di febbraio”, edito da Edizioni del Rosone.
A giugno 2017 è disponibile in tutte le librerie il suo secondo libro, un giallo intitolato “La stella a quattro punte” di Novecento Editore.

Scrive di cinema per la rivista Liminateatri.